Le donne a protezione del Papa

Share

LA DONNA NELLA STORIA FILATELICA ITALIANA
Aggiornamento N. 59.

Il 28 settembre 2020 il MISE ha emesso un francobollo appartenente alla serie tematica “Il Senso civico” dedicato all’Ispettorato di Pubblica Sicurezza Vaticano nel 75° anniversario della sua istituzione. Sulla vignetta sono raffigurati una donna e un uomo agenti di Polizia dell’Ispettorato con l’autovettura di servizio.

ispettorato_vaticano

L’Ispettorato di Pubblica Sicurezza Vaticano è una struttura della Polizia di Stato italiana che si occupa della protezione del Papa durante le sue visite in territorio italiano, oltre che della vigilanza della Piazza San Pietro in collaborazione con le autorità della Santa Sede.

Maria Rosaria Maiorino, che dal 2015 al 2018 è stata Dirigente dell’Ispettorato, prima poliziotta d’Italia a capo di una squadra mobile a Cagliari, primo questore donna di Palermo, primo prefetto donna della Repubblica Italiana, e prima donna a dirigere la squadra di protezione del Papa, riguardo ai primati femminili in Polizia ha dichiarato: «Il nostro lavoro non ha sesso: quello che conta è la passione, l’entusiasmo, il cuore».

Le donne in Italia cominciarono a lavorare in Polizia nel 1959 nel Corpo della Polizia Femminile. Con la riforma del 1981 il Corpo Femminile è stato definitivamente unificato a quello maschile all’interno della moderna Polizia di Stato, riconoscendo pari opportunità. Nella Polizia italiana oggi sono oltre 15 mila le donne a ricoprire ogni ruolo in ogni settore e specialità.

© Maria Grazia Dosio CC BY-NC-ND 3.0 IT

Le donne a protezione del Papaultima modifica: 2020-10-26T16:37:52+01:00da mgdosio

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato ma sarà visibile all'autore del blog.