Anna Maria Luisa de’ Medici

Share

LA DONNA NELLA STORIA FILATELICA ITALIANA
Aggiornamento N. 14.

Nel 270° anniversario della scomparsa di Anna Maria Luisa de’ Medici, il 18 febbraio 2013 è stato emesso un francobollo commemorativo la cui vignetta riproduce un ritratto della donna, ultima rappresentante della casata fiorentina dei Medici, nata l’11 agosto 1667, figlia di Cosimo III de’ Medici, Granduca di Toscana, e di Margherita Luisa d’Orléans, duchessa di Montpensier.

demedici

Nota mecenate di numerosi musicisti e autori di teatro, la sua passione per l’arte la portarono a stipulare il celeberrimo Patto di Famiglia, atto ufficiale con il quale si legava la città di Firenze alle proprie opere d’arte: non avendo eredi, Anna Maria Luisa in questo modo regolava il passaggio delle proprietà dai Medici ai Lorena, con l’obbligo però di conservare in Firenze il patrimonio della casa Medici.

Questo atto permise che Firenze non perdesse nessuna opera d’arte e che non subisse la sorte di altre città come Ferrara, Mantova o Urbino, le quali all’estinzione o all’allontanarsi dei loro regnanti erano state radicalmente svuotate dei tesori artistici e culturali.

Scomparve il 18 febbraio 1743 nella propria residenza in Palazzo Pitti a Firenze, portando all’estinzione la casata dei Medici.

Il ritratto riprodotto sul francobollo, realizzato ad olio su tela da Antonio Franchi tra il 1689 e il 1691, è conservato presso Palazzo Pitti.

© Maria Grazia Dosio CC BY-NC-ND 3.0 IT

Anna Maria Luisa de’ Mediciultima modifica: 2015-11-01T09:20:43+01:00da mgdosio

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato ma sarà visibile all'autore del blog.