Fernanda Wittgens

LA DONNA NELLA STORIA FILATELICA ITALIANA
Aggiornamento N. 49.

Il 10 giugno 2019 è stato emesso un francobollo appartenente alla serie tematica “Le Eccellenze del sapere” dedicato alla Pinacoteca di Brera, nel 210° anniversario della fondazione. La vignetta raffigura il cortile interno della Pinacoteca su cui si stagliano le figure di Ettore Modigliani a destra, direttore dal 1908 al 1935, e di Fernanda Wittgens a sinistra, prima donna direttrice della Pinacoteca.

Fernanda Wittgens Pinacoteca di Brera

Nata nel 1903, laureata presso l’Accademia Scientifico Letteraria di Milano, Fernanda Wittgens venne assunta nel 1928 da Ettore Modigliani, direttore della Pinacoteca, come “operaia avventizia” con funzioni di ispettrice.

Quando Modigliani fu costretto al confino per antifascismo nel 1935, la Wittgens portò avanti l’opera del direttore, fino al 1944 quando anch’ella fu condannata. Rimase detenuta in una clinica milanese fino alla Liberazione d’Italia.

Dopo la Liberazione, si impegnò nella ricostruzione della Pinacoteca, affiancata da Ettore Modigliani che nel 1946 venne rilasciato. Nel 1947, dopo la morte di Modigliani, venne nominata sovrintendente alla Pinacoteca, e quattro anni dopo inaugurò la nuova Brera, dando inizio a una rinnovata e prestigiosa attività.

Salvò dalla razzia tedesca molte opere d’arte, tra cui quelle di Brera, della Quadreria dell’Ospedale Maggiore, e del museo Poldi Pezzoli. Per avere aiutato molti ebrei ad espatriare e per il suo impegno antifascista, nel 2014 è stata nominata Giusta tra le Nazioni.

(Maria Grazia Dosio CC BY-NC-ND 3.0 IT)

→ versione pdf stampabile ←

Fernanda Wittgensultima modifica: 2020-01-21T16:27:24+01:00da mgdosio
Reposta per primo quest’articolo
Share

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato ma sarà visibile all'autore del blog.