La Scapiliata di Leonardo

LA DONNA NELLA STORIA FILATELICA ITALIANA
Aggiornamento N. 47.

Nel V centenario della morte di Leonardo da Vinci, in data 2 maggio 2019 è stato emesso un foglietto dedicato al grande genio del Rinascimento italiano, comprendente 4 francobolli le cui vignette riproducono altrettante celebri opere di Leonardo: una di queste propone l’opera femminile “La Scapiliata“, dipinta da Leonardo su una piccola tavoletta nel 1508 ca.

scapiliata
Ma chi è la donna ritratta? Alcune annotazioni del genio vinciano recitano:

«Fa tu adonque alle tue teste gli capegli scherzare insieme col finto vento intorno alli giovanili volti e con diverso revoltare graziosamente ornargli».

Non è ancora chiarito se si tratta di un’opera incompiuta, di uno studio preparatorio oppure di un’opera finita, e se il soggetto femminile sia una donna reale o immaginaria, ma il volto ritratto, voltato di tre quarti da un lato con lo sguardo chino verso il basso e i capelli scompigliati, mostra lineamenti di grande precisione e dolcezza, con un marcato effetto di chiaroscuro sul viso che esalta la percezione della vibrazione nella capigliatura che appare mossa da un leggero soffio d’aria, in un grande esercizio di precisione e di enfasi artistica.

L’opera, che all’inizio del XIX secolo si trovava nella collezione privata del pittore parmense Gaetano Callani, venne venduta dal figlio di quest’ultimo all’Accademia di Belle Arti di Parma divenuta poi Galleria Nazionale, dove si trova tutt’ora conservata.

(Maria Grazia Dosio CC BY-NC-ND 3.0 IT)

→ versione pdf stampabile ←

La Scapiliata di Leonardoultima modifica: 2019-11-30T16:16:42+01:00da mgdosio
Reposta per primo quest’articolo
Share

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato ma sarà visibile all'autore del blog.